il 996

il 996 è la rivista quadrimestrale del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli che il Cubo edita dal 2008

nel numero 1 del 2019

In occasione dei 170 anni della Repubblica Romana del 1849, è presente un lungo articolo dedicato a questo avvenimento, visto ovviamente dalle prospettive di studio dei cultori belliani: le testimonianze biografiche e letterarie del poeta, ovviamente, e al tempo stesso la produzione e la scrittura in dialetto realizzata intorno alla questione. In questo senso, abbiamo deciso di completare l’analisi degli eventi con la pubblicazione di un inserto di litografie di Denis-Auguste-Marie Raffet (Souvenirs d’Italie. Expédition de Rome, 1852, di cui vediamo sotto la scena che raffigura lo stupore dei soldati francesi alla vista di Roma). 
Si potrà leggere anche una recensione di Massimiliano Mancini sull’ultima edizione integrale dei sonetti belliani, quella curata da Lucio Felici, Pietro Gibellini ed Edoardo Ripari, su cui è stato organizato un incontro con illustri critici, quali Pasquale Stoppelli e Claudio Costa, e con un gruppo di giovani: Kevin De Vecchis, Herbert Natta, Davide Pettinicchio, Giulio Vaccaro.
Completano il numero della rivista un importante contributo di Sabino Caronia, che ripercorre l’analisi della poesia e dell’arte di Belli nella interpretazione di Leonardo Sciascia, e una storia dei 25 anni di vita del Centro Studi G. G. Belli.